TAROCCHINTORRE: il secondo appuntamento dedicato al “Matto”

BeFunky_luci12bis.jpg

Il primo arcano è stato “La Torre”. Il secondo sarà “Il Matto”. Con questa premessa, il TeatroInRivolta ritorna giovedì 25 luglio con un nuovo appuntamento della rassegna “Tarocchintorre”, il ciclo di letture, azioni sceniche, spettacoli teatrali e allestimenti dedicati ai tarocchi,  con la direzione artistica di Lucia Falco. Un percorso suddiviso in sei incontri che, attraverso un attento utilizzo della parola, del gesto e dell’ambientazione, si propone di coinvolgere il suo pubblico con differenti registri, significati ed emozioni. Con Tarocchintorre ci troviamo di fronte ad un esperimento assolutamente originale, soprattutto in virtù delle modalità di lavoro adottate. Le serate, infatti, sono preparate di settimana in settimana, sviluppando le idee e gli spunti letterari forniti dagli autori selezionati.  Cinque giorni di tempo, da domenica a giovedì, per tradurre il linguaggio simbolico della carta prescelta in azioni concrete, adattandolo alle caratteristiche degli attori e dei performers. Un processo artistico fortemente creativo, ideale per dare libero sfogo alle istanze interiori più imprevedibili e coraggiose, sotto la direzione dalla regista Lucia Falco:

Da un punto di vista psicologico, questa rassegna ci mette nella condizione di dover vivere ogni nostro giorno a contatto con i tarocchi. Ogni settimana una carta diversa, un progetto simbolico cui prestare la nostra carne, la nostra voce, il nostro sentire. E’ un qualcosa di nuovo, questo, per tutti noi. Può essere faticoso, ma anche incredibilmente produttivo. Vorrei che questa freschezza, che questo vento carico di elettricità e di immagini  potesse essere percepito dal nostro pubblico, come quando si apre una finestra e ci si ritrova faccia a faccia con la bellezza e la forza del temporale…”

Dalla gabbia della “Torre” al sentiero libero del “Matto”. Se nel primo appuntamento della rassegna si sono piegate le sbarre, come fece Fontana squarciando le sue tele, nel prossimo capitolo si inseguiranno i passi e le storie dei diversi, degli anticonformisti e dei rivoluzionari incompresi, talvolta geni, talvolta poeti, sempre e comunque viaggiatori sulle linee di confine, come ad esempio Vincent Van Gogh, Werner Herzog o Dino Campana. Un volo tra le percezioni più sottili e fulminanti, aprendo le ali nel cielo di Chianocco.

Al termine della serata, saranno offerti al nostro pubblico tè e tisane.

Presso la Casaforte / Torre di Chianocco (TO) – Borgata Grangia – inizio h. 21.00 – INFO: teatroinrivolta@gmail.com / 338.3189085

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s