“Hamlet Motel” al Festival Internazionale di Bejaia

Il TeatroInRivolta è stato ospite di una residenza teatrale a Bejaia, invitato dall’organizzazione del Festival di Teatro Internazionale della città algerina. La compagnia di Lucia Falco, composta in questa occasione dalla stessa Lucia falco (nella doppia veste di regista e attrice), dall’artista circense e attore Juriy Longhi, dall’acrobata Giulia Piermattei e dall’attore Marcello Serafino, ha lavorato sull’allestimento dello spettacolo “Hamlet Motel”, che è stato presentato al pubblico nella terza serata del Festival (il giorno 2 novembre). A seguito dello spettacolo, Lucia Falco e Marcello Serafino sono stati inoltre invitati a due dibattiti aperti al pubblico: il primo, per discutere sulle tematiche e sull’approccio artistico alla base della nuova produzione; il secondo, per parlare del rapporto tra il teatro e il corpo dell’attore. Il giorno 4 novembre, lo spettacolo è stato replicato presso il Teatro Nazionale di Algeri.

Con “Hamlet Motel”, concepito a partire dal testo “Hamlet Machine”, di Heiner Muller, il TeatroInRivolta ha voluto alzare la posta del suo gioco artistico, affrontando diverse sfide:

* una sfida drammaturgica (la nuova contestualizzazione di un testo emblematico per il teatro moderno, scritto da H. Muller nel 1977)

* una sfida civile (parlare della guerra e dei suoi orrori, raccontando di una guerra che è finita e che eppure continua, persistendo nella testa di chi l’ha vissuta e combattuta)

* una sfida attoriale (per Lucia Falco, divisa tra il ruolo della protagonista femminile e quello della regista / per Juriy Longhi, un funambolo chiamato a divenire attore di parola / per Giulia Piermattei, impegnata ad adattare la sua arte acrobatica ad un personaggio espressamente teatrale / per Marcello Serafino, contemporaneamente alle prese con 3 ruoli diversi, di cui uno femminile)

* una sfida creativa (cercando la conpenetrazione tra realtà e sogno, tra durezza e dolcezza, tra viaggio interiore ed esplosione scenica: un percorso esplorativo vissuto e costruito lungo confini che vorrebbero essere certi, ma che possono esistere solo come traiettorie in costante mutazione)

Il TeatroInRivolta si è avvalso a Bejaia della collaborazione di Peo Paccia, documentarista e fotografo ufficiale della residenza algerina. Un grande ringraziamento alla direzione artistica del Festival, che ha creduto nella forza del nostro progetto, e all’equipe tecnica del Teatro Abdelmalek Bouguermouh, che ci ha messo nella condizione di lavorare in un clima di assoluta fratellanza e comunione. Nel corso della residenza, l’equipe del TeatroInRivolta ha inoltre girato un video sperimentale utilizzando come location i corridoi e le stanze dell’Hotel “Les Hammadits”, presso il quale è stata ospitata.

Il debutto di “Hamlet Motel” è stato seguito con grande attenzione dai media e dalla critica locale. Di seguito, alcuni articoli tratti da diverse testate:

dall’ Indipendant

da Algérie 2014

dalla Radio Algérienne

dall’Algerie Presse Service

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s